venerdì 22 aprile 2016

Pillole (colorate) di armocromia, 2 di 3


E continuiamo con le "lezioncine" che nel 2007 avevo scritto per il forum Capelli di fata.

Come ho raccontato nella puntata precedente, queste nozioni sono tratte da I colori della bellezza (Color Me Beautiful) di Carole Jackson, purtroppo fuori stampa da tempo, per lo meno nella versione italiana.

***

Per rispondere ad Altea e a chi avesse dubbi simili: l'appartenenza ad una "stagione" è questione di sfumature. Pochi colori sono davvero sconsigliati, a seconda della propria tipologia.

Per esempio: a te piace il rosa, e sospetti d'essere un tipo Autunno?
Benissimo, usa il rosa. Magari non quello confetto, freddo, ma il rosa pesca o salmone, che hanno quel tocco di giallo che li rende armonici con le sfumature autunnali. Se sei Autunno.

Poi, parliamoci chiaro: ognuno si veste come si sente meglio.
L'armocromia aiuta a trovare i colori giusti per esaltare la propria bellezza, e non è poco.
Ma porto ad esempio mia sorella: tipica Inverno, dovrebbe evitare come la peste i toni di arancio e verde militare, che "sbattono" il viso di chi è di questa stagione. Peccato che l'arancio le piaccia tantissimo, quindi ci si veste e ne è ben contenta.
E io, tipica Autunno, il mio colore preferito è il viola, e mi vesto spesso di grigio e nero... che mi danno un'aria malatina. C'est la vie!
Però so che quando metto qualcosa color rame, verde oliva o marrone caldo... è come se si fondessero ai miei colori. Questo è il risultato dell'armocromia: armonia tra i colori, appunto.

Ed ecco a voi la lezione pratica!


LEZIONE 3
Ovvero: come perdere un pomeriggio in cerca della propria stagione, e sentirsi anche fighe nel farlo.


Vi servono:
- Luce del sole;
- Uno specchio;
- Pelle del viso assolutamente struccata;
- Un asciugamano o una cuffia bianchi, per coprire i capelli, se li avete trattati con henné, indigo o qualsiasi impacco anche vagamente riflessante;
- Una canotta o una maglia molto scollata, in modo da lasciare scoperta il più possibile la vostra pelle, per studiarne la sfumatura;
- Pezze di stoffa, sciarpe e indumenti dei colori più disparati;
- Almeno un'amica per condividere il momento, e magari due tazze di tè.

Non pensate ai vestiti che portate già abitualmente, né ai vostri colori preferiti. Questi ultimi resteranno sempre i vostri preferiti, ma qui state cercando un'altra cosa.

Osservate attentamente la vostra pelle, specialmente sul viso, ma anche sul collo, sui polsi e i palmi delle mani.
Ogni carnagione è data dall'unione dei pigmenti di melanina, carotene ed emoglobina e, a prescindere da quanto sia chiara o scura, pallida o rosea, ha un sottono più freddo (ovvero con un tocco bluastro) o più caldo (dorato).
Cercate di capire se la vostra pelle è cromaticamente più "fredda" o "calda".
Poi osservate bene gli occhi e, se li avete al naturale, i capelli, e cercate di riconoscervi nelle varie sfumature stagionali, come riportate qui sotto.

Le stagioni si dividono in toni caldi e freddi, e contrasti marcati o tenui.


INVERNO
Toni freddi e intensi
PELLE:
- Bianca
- Bianca con sfumature rosa
- Beige
- Beige rosato
- Olivastra
- Grigio-beige o marrone
- Nera con sfumature gialle
- Nera con sfumature blu

OCCHI:
- Grigio-blu
- Blu con pagliuzze nell'iride ed eventuale cerchiatura grigia
- Blu scuro con sfumature viola
- Grigio-verde
- Verde con pagliuzze nell'iride ed eventuale cerchiatura grigia
- Marrone + verde
- Marrone + blu
- Marrone scuro
- Nero-marrone
In ogni caso, si ha un contrasto marcato tra bianco e iride.

CAPELLI:
- Biondo-bianco, specie nell'infanzia
- Castano cenere
- Castano scuro con eventuali riflessi mogano
- Nero blu



ESTATE
Toni freddi e delicati
PELLE:
- Beige pallido
- Beige con sfumature rosa
- Beige rosato
- Rosa
- Grigio-marrone
- Marrone rosato

OCCHI:
- Grigio chiaro
- Grigio-blu chiaro
- Blu con punteggiatura bianca dell'iride
- Azzurro chiaro
- Azzurro acqua
- Verde con punteggiature bianca dell'iride
- Verde- blu chiaro
- Nocciola con macchie marroni, blu o verdi
- Marrone rosato
- Marrone-grigio
Spesso, lo sguardo appare lievemente velato, e anche il bianco ha delle sfumature tenui, in contrasto leggero con l'iride.

CAPELLI:
- Biondo platino
- Biondo cenere con eventuale, leggera doratura
- Biondo cenere scuro
- Castano cenere
- Castano scuro
- Castano con sfumature mogano



AUTUNNO
Toni caldi e intensi
PELLE:
- Avorio con eventuali lentiggini
- Pesca con eventuali lentiggini
- Beige dorato pallido
- Beige scuro ramato
- Marrone dorato
Spesso, anche con una bella pelle, può apparire pallido e spento.

OCCHI:
- Azzurro con cerchiatura grigia
- Blu con netti toni acqua o turchese
- Petrolio con cerchiatura grigia
- Verde pallido
- Verde oliva
- Verde con screziature marrone dorato
- Nocciola con eventuali screziature verdi e oro
- Ambra
- Castano dorato
- Marrone scuro caldo

CAPELLI:
- Biondo cenere
- Biondo miele
- Biondo fragola
- Rame
- Rosso intenso
- Castano dorato
- Castano ramato
- Nero carbone



PRIMAVERA
Toni caldi e molto delicati
PELLE:
- Avorio-crema con eventuali lentiggini
- Pesca
- Rosa pesca, con eventuali nocche rosa o rosse
- Beige dorato
- Marrone dorato
Spesso ha le guance rosee, o comunque che arrossiscono facilmente.

OCCHI:
- Azzurro con raggi bianchi
- Azzurro chiaro
- Azzurro acciaio
- Petrolio
- Acqua
- Verde chiaro
- Verde con screziature dorate
- Marrone dorato
Spesso sembra che abbiano un anello trasparente attorno alla pupilla.

CAPELLI:
- Biondo giallo
- Biondo dorato
- Biondo miele
- Biondo fragola
- Rosso fragola
- Rosso carota
- Rosso tiziano
- Castano dorato
- Nero mogano

Per oggi è tutto, gente!
La prossima lezione sarà: "ho veramente azzeccato la stagione?"

Bye!
***

Nessun commento:

Posta un commento